My Soundcloud profile

let's go

News

Seguimi sui social:






Something about me.

"La musica racchiude in sé creazione, esecuzione, ispirazione, magia, memoria. Essa riesce ad unire la dimensione del passato con quella del presente, in un racconto continuo verso uno dei tanti domani possibili."

Video

"Ogni genere musicale mi trasmette sempre qualcosa.
La Musica Classica mi insegna ad essere disciplinato, il Pop ad essere invece rilassato ed a gustarmi il piacere della semplicità, il Blues a non prendermi mai troppo sul serio, il Jazz ad ammettere a me stesso che ogni tanto può valere tutto."


Viaggio Astrale


Tratto dallo spettacolo "Voyage, il viaggio oltre l'impossibile"
Concept Duo : Simone Zoja : pianoforte, Alan Brunetta : synth, batteria e marimba
Isabella Martinelli : elaborazioni video:

PianoForte Sostenibile


Un piccolo estratto fotografico della mia esperienza al Festival di Pianoforte Sostenibile 2014 - Pratovecchio e Stia (AR), tra concerti, incontri, seminari e tanto pianoforte dappertutto!!!

View more

Concerts


"Comporre musica è condividere le proprie emozioni."

Stagione

stagione 2015

Per non dimenticare 2015 : due appuntamenti legati al giorno della memoria

stagione 2014

Lo studio aperto...

... e condiviso di Ezio Bosso a Palazzo Barolo

Bianca

L'altra metá LIVE

Lo studio aperto...

... e condiviso di Ezio Bosso a Palazzo Barolo




Bianca

L'altra metá LIVE

Bianca

L'altra metá LIVE

Contatti

Simone Zoja

Professore di pianoforte
Art Director
Compositore
Direttore Didattico
mobile: +39. 349 28 12 588
e.mail: info@simonezoja.it

"Mi piace pensare che quando io mi affacci al pianoforte non suoni, né insegni, né esegua, bensì racconti la Musica."

Biografia

Avviato molto giovane allo studio del pianoforte dalla Prof.ssa Nicoletta Ursino, all’età di 11 anni ha iniziato il percorso musicale legato al Conservatorio “G. Verdi” di Torino sotto la guida della Prof.ssa Maria Clara Monetti con la quale si è diplomato con il massimo dei voti. Successivamente ha intrapreso studi di organo (sotto la guida del M°  Fulvio Rampi) e composizione (con il M° Giuseppe Elos).

Vincitore di numerose borse di studio, quali il Premio Contessa, il Premio Margherita Drago, il Premio De Paulis, il Premio Berrino, possiamo trovare il nome di Simone Zoja negli albi di svariate rassegne concertistiche ma non solo, poiché il suo interesse per le discipline artistiche lo ha portato ad avvicinarsi alla musica d’autore extracolta portandolo ad esibirsi con piccole formazioni in manifestazioni internazionali (quali ad esempio il “Festival MHP” - Francia), e in sedi di forte tradizione jazzistica (Francia, Svizzera e Olanda) in ensemble jazz e folk.

Dopo aver insegnato in diverse realtà scolastiche musicali ad Acqui Terme e Nizza Monferrato (AL), Firenze e Sesto Fiorentino (FI), Moncalieri (TO, International School), sempre molto sensibile agli aspetti educativi della musica, dal 2001 al 2008 ha insegnato pianoforte principale alla scuola di musica “Wolfgang Amadeus Mozart” di Torino, di cui è stato Direttore Artistico dal 2006 al 2011, vice – presidente dal 2009 al 2012. Attualmente è Direttore Didattico dell’Associazione, membro del Consiglio di Esperti che coordina la scuola e Responsabile della Sezione Orchestre in Torino e Chieri (TO), per il quale, dopo aver vinto alcuni Concorsi Musicali Nazionali (Cremona 2012 e 2014, Omegna 2013), il 30 ottobre 2013 è stato invitato dall'Ufficio Scolastico Regionale a presenziare al concerto "Music..otto" con una Orchestra d'archi della scuola elementare, a riconoscimento del programma educativo messo in atto presso la realtà didattica di Chieri (TO).

Socio fondatore e personaggio di volta di realtà associative, Simone Zoja è attivo nel campo della didattica e della formazione proponendo nuove attività e momenti di confronto per musicisti professionisti nonché soggetto patrocinante di manifestazioni concertistiche nazionali ed internazionali (concorsi di musica, seminari di perfezionamento, masterclass). Nel 2012 è stato invitato dalla città di Torino a tenere un approfondimento sul tema "Quando la passione diventa professione" (LabOrientarsi - Villa Amoretti).

Terminato il suo percorso di studio sia pianistico che compositivo presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino, ha iniziato una stretta collaborazione didattica con la pianista ungherese (nonché docente all’Accademia di Alto Perfezionamento “F. Listz”) Orsolya Zsabò in Budapest. Dal 2010 si è orientato verso la sperimentazione pianistica costruendo dei "Cortocircuiti Sonori" che uniscono autori e generi musicali senza soluzione di continuità, grazie ai quali ha sviluppato spettacoli multimediali (eseguiti in Italia e all'estero - Torino 2010, 2011, Dubai 2010, Umbria 2013) e, grazie a questa operazione, è stato invitato a suonare in diretta radiofonica su Radio Rai (in occasione dell'evento inaugurale di Piano City – Milano).

A livello concertistico, la sua attività spazia dalla musica classica (in diverse formazioni) alla musica moderna (stabile la collaborazione con il gruppo torinese “Supershock” attivo nella sonorizzazione rock sperimentale di pellicole della cinematografia muta, con cui ha svolto tournèe in Italia, Francia, Emirati Arabi), passando per la musica contemporanea, fino a curare la regia di spettacoli a tematica storica e cantautoriale, di cui è compositore delle musiche.

Dal 2005 al 2012 è stato Direttore Artistico delle stagioni musicali del Comune di Cumiana, organizzando più di 70 appuntamenti.
Dal 2010 al 2011 è stato coordinatore dell’attività artistica del Circolo Culturale “globe – art”. Dallo stesso anno è Presidente dell’ Associazione di Promozione Sociale “Baja”.
Nel 2012 e nel 2013 è stato Direttore Artistico del Premio Pugnani (www.premiopugnani.it).